Graphos. Rivista internazionale di pedagogia e didattica della scrittura: Avvisi https://graphos.info/index.php/graphos <p>Nel corso dei secoli, la scrittura a mano ha attraversato vicende alterne. Nata per scopi commerciali, nel tempo è stata perfezionata, diffusa, abbandonata e poi recuperata, con un andamento dettato dalla considerazione sociale che di volta in volta le veniva attribuita.</p> <p><a title="circa Graphos" href="https://graphos.info/index.php/graphos/about">continua a leggere...</a></p> it-IT Call for papers: Call for papers | Scrittura e discorso: dal gesto grafico all’espressione creativa, 1/2023 https://graphos.info/index.php/graphos/announcement/view/2 <p>Quando si insegna a scrivere, lo studio del fenomeno scrittorio, quale peculiare manifestazione del più ampio linguaggio umano e sociale, può considerarsi un condensato di problematiche educative e pedagogiche non trascurabili, soprattutto quando ci si trova a scegliere uno o più metodi di insegnamento. E questo è quanto mai vero in un’epoca in cui la scrittura manuale e la scrittura digitale convivono all’interno di spazi che si vanno lentamente definendo, con una netta preponderanza della seconda, che si è ormai diffusa in tutti gli ambiti formali e informali, ad eccezione forse della scuola, in cui la scrittura manuale riesce ancora (ma fino a quando?) a mantenere il primato. Si pone, allora, la necessità di ripensare la didattica della scrittura attraverso forme e metodi che diano il giusto riconoscimento a entrambe le modalità, manuale e digitale, prevenendo il rischio di analfabetizzazione scrittoria e favorendo processi di produzione di testi scritti di qualità indipendentemente dalla modalità di scrittura adottata.</p> <p>Questo numero di <em>Graphos</em> si propone di presentare gli aggiornamenti più attuali sulla pedagogia, sulla didattica e i problemi dell’apprendimento della scrittura, anche in funzione della produzione di testi.<br>I contributi potranno essere di carattere teoretico-fondativo, epistemologico-metodologico, teorico e pratico; storico-pedagogico e educativo; didattico-metodologico, con riferimento ai principi e ai modelli d’insegnamento della scrittura a mano, e anche alla progettazione di plausibili percorsi di formazione degli insegnanti; di carattere attuativo, con riferimento alle problematiche d’implementazione e gestione degli interventi educativi e inclusivi a fronte di riscontrate problematiche nei processi d’insegnamento-apprendimento della scrittura; di carattere teorico, empirico o sperimentale, nella prospettiva della ricerca empirica e della riflessione sugli interventi tesi al miglioramento della professionalità docente in ordine ai processi didattico-metodologici del linguaggio scritto nel suo mutare al mutare dei processi culturali. <br>Inoltre, come per tutti i numeri, la rivista contempla una sezione dedicata a contributi a tema libero, collocabili nell’ampio e plurale settore delle scienze educative.</p> <p><strong>SCADENZE</strong></p> <p>Invio proposte (attraverso la piattaforma OJS della rivista): <strong>15 febbraio 2023</strong>.<br>Pubblicazione: maggio 2023.</p> Graphos. Rivista internazionale di pedagogia e didattica della scrittura 2022-11-08 Call for papers: Call for papers | La scrittura a fronte dei cambiamenti culturali, 2/2022 https://graphos.info/index.php/graphos/announcement/view/1 <p>In senso antropologico, la cultura è un complesso di manifestazioni della vita materiale, sociale e spirituale di un popolo, in rapporto ai vari periodi storici o alle condizioni ambientali. In questo senso la cultura concorre, anche attraverso il patrimonio delle cognizioni e delle esperienze acquisite, alla formazione della persona sia sul piano intellettuale sia per l’acquisizione del ruolo che le compete nella società. Negli ultimi due anni si è abbattuta sulla nostra società la pandemia da Covid-19, di cui vediamo gli effetti immediati, ma di cui non riusciamo a immaginare gli effetti di lunga durata sui percorsi di vita individuali e collettivi. Si afferma comunque la necessità di ricominciare a progettare, ripensare, ristrutturare, ri-formare, studiando i cambiamenti avvenuti e aggiornando le nostre competenze, e in questo senso la scrittura a mano e il linguaggio sono una reale espressione della società e della sua evoluzione. <br>Questo numero di <em>Graphos</em> si propone di presentare gli aggiornamenti più attuali sulla pedagogia, sulla didattica e i problemi dell’apprendimento della scrittura, sulla semantica lessicale dei giovani attuali, sulle più diffuse e funzionali immagini sociali, ma anche sulle difficoltà di esercizio della scrittura, spesso influenzate dalla società digitale.<br>I contributi potranno essere di carattere teoretico-fondativo, epistemologico-metodologico, teorico e pratico; storico-pedagogico e educativo; didattico-metodologico, con riferimento ai principi e ai modelli d’insegnamento della scrittura a mano, e anche alla progettazione di plausibili percorsi di formazione degli insegnanti; di carattere attuativo, con riferimento alle problematiche d’implementazione e gestione degli interventi educativi e inclusivi a fronte di riscontrate problematiche nei processi d’insegnamento-apprendimento della scrittura; di carattere teorico, empirico o sperimentale, nella prospettiva della ricerca empirica e della riflessione sugli interventi tesi al miglioramento della professionalità docente in ordine ai processi didattico-metodologici del linguaggio scritto nel suo mutare al mutare dei processi culturali. <br>Inoltre, come per tutti i numeri, la rivista contempla una sezione dedicata a contributi a tema libero, collocabili nell’ampio e plurale settore delle scienze educative.</p> <p><strong>Sottomissione proposte (attraverso la piattaforma OJS della rivista): 15 settembre 2022</strong><br><strong>Pubblicazione: dicembre 2022</strong></p> Graphos. Rivista internazionale di pedagogia e didattica della scrittura 2022-05-03